Odore Della Pelle: Non Solo Igiene Ma Anche Alimentazione

Odore della pelle: non solo igiene ma anche alimentazione

La pelle di ogni persona ha un odore personale e preciso, che viene influenzato da ciò che si mangia, oltre che dalla sudorazione e dall’igiene.

Inevitabilmente la pelle può emettere cattivi odori, avendo come funzione principale l’eliminazione delle sostanze di rifiuto e di barriera contro i microbi. 

Attraverso la sudorazione avviene l’espulsione delle sostanze tossiche: a modificare l’odore e la percezione del sudore sono in parte particolari alimenti che ingeriamo. 

E’ importante tenere in considerazione che il sudore secreto dalle ghiandole apocrine, come quelle ascellari è inodore, a modificarne l’odore sono agenti esterni

 

I cibi proteici da limitare

Biologi nutrizionisti e specialisti nell’alimentazione hanno stilato diverse categorie di cibi ricchi di tossine che influenzano la pelle. 

A livello proteico, la carne rossa è uno di quegli alimenti che contribuisce a cambiare l’odore corporeo.

La causa principale sono i grassi contenuti in essa, che vengono modificati attraverso la microflora ascellare in acidi alifatici. 

Stesso principio e stessa causa valgono per gli insaccati; tra quelli da limitare maggiormente, ovvero i più grassi, vi sono mortadella, porchetta e salame. 

Altra proteina importante, ma da limitare, sono le uova, ricche di colina che convertita dal nostro corpo produce un odore simile a quello del pesce. Non a caso la colina è contenuta nel pesce marinato, che causa forti cattivi odori. 

Non solo proteine: i vegetali

Tra i vegetali che producono cattivi odori della nostra pelle vi sono elementi che, anche in natura, emanano odori piuttosto forti. 

Uno tra i primi è l’aglio, ricco di allicina, sostanza contenente zolfo che viene eliminata attraverso alito o sudore. Stessa sorte tocca anche a cipolla, porro e scalogno. 

Anche verdure come broccoli, cavoli e cavolfiori influenzano negativamente l’odore della pelle per il loro contenuto di zolfo. Per quanto riguarda gli asparagi, invece, ad essere la causa delle cattive emanazioni è l’asparagina. 

Ovviamente, tutti questi alimenti che provocano un’alterazione dell’odore della pelle non sono dannosi per il nostro organismo, ma solo da consumare con moderazione per mantenere sotto controllo ciò che traspira dalla nostra pelle.

Agnese Pirazzi